Sono nato a Genova il 27/01/1948 ,fui allevato dalla zia materna fino all'età della scuola.
Sono cresciuto in mezzo alla natura ai colori alla vegetazione che mi appassionarono talmente tanto da restarmi impressi per tutta la vita.
Quando avevo la fortuna di avere dei colori e fogli di carta (qualunque) mi dedicavo ore,ore,a disegnare. Purtroppo non cerano soldi e tutto finiva, i miei disegni contribuivano ad accendere la stufa,intanto non si capivano diceva la zia (tutti scarabocchi).
Fu mio nonno che mi incoraggio vedendo i miei scarabocchi,e mi disse non ti arrendere ne farai di strada:vedrai che prima o dopo!
Nel 1968 composi i miei primi quadri : quattro per l'esattezza (venduti in blocco a mio cognato.
Abbandonai tutto non c'era tempo per l'arte,mantenere la famiglia aiutare i genitori pensare ai figli ,cosa che la pittura non poteva darti.
Ora che sono libero da ogni impegno sono tornato alla mia grande passione l'Arte.
Mi trasferii a Bolzano per lavoro, dove vivo e dipingo per mio diletto e piacere. Premetto che sono autodidatta.

Esposizioni

  • Bolzano: pizzeria Dolomite (degustazione con l'artista)
  • Bolzano: mostra personale ospedale San Maurizio
  • Guarene:(Cuneo) concorso premio Roero vinto mostra personale galleria d'arte San Michele.
  • Bolzano: mostra personale mercati generali (castagnata con l'artista)
  • Bolzano: mostra personale ex galleria d'arte Muflone rosa.
  • Rescaldina: (Mi) partecipazione 7° concorso città di Rescaldina.
  • Cordignano: (TV) partecipazione 24°premio nazionale di pittura (Piero della Valentina)
  • Arco (Trento) partecipazione concorso pittura Segantini
  • Selezionato dalla galleria d'Arte La Telaccia di Malipensa Torino x la 6”
  • Biennale d'Arte internazionale a Montecarlo 2014.
  • Selezionato dall'associazione culturale EA Editori ed inserimento sul catalogo a cura di Paolo Levi - Protagonisti dell'arte 2014 dal secolo XIX ad oggi.
  • Bolzano: invitato x la seconda volta ad esporre all'ospedale San Maurizio dal 16 al 31 agosto.
  • Invitato dall'ex galleria d'arte il Muflone Rosa ad esporre dal 01/10 al 31/10

Cosa sono le “forme”? Nella realtà sensibile è forma tutto ciò che ha un contorno, con il quale un oggetto o un organismo si differenzia dalla realtà circostante e nel quale si definiscono le sue caratteristiche visive.
Io rifiuto il concetto di una pitture sensuale (ossia di una pittura tesa al piacere del senso della vista), spostando la visione dell'occhio all'interiorità più profonda dell'animo umano. L'occhio secondo me, è solo un mezzo per giungere all'interno, dove la visione interagisce con la nostra sensibilità psicologica.
E la pittura che nasce in questo modo,non deve fermarsi all'occhio dell'osservatore, ma deve giungere al suo interno.
Pertanto mi ritrovo un mio mondo dove il “brutto” diventa una vera e propria categoria estetica.

G. Pyer