Raffinati e incontaminati paesaggi raccontano il lirico percorso figurativo di Angela Francesconi. Tramite una straordinaria tecnica pittorica che ricorda le esperienze del pointillisme postimpressionista, l’artista interpreta la natura come una dolce e inedita sinfonia di luce e colore. Nelle tele di Angela affiora un mistico sentimento di profonda ammirazione nei confronti del creato interpretato, nelle tonalità, dalla innocente sensibilità di una fanciulla. La sapiente sequenza di piani prospettici, dona alle immagini dell’artista una dimensione incantata e sospesa che assume le sembianze di una magica fiaba. Tutto è fiorito, profuma di prati e di estate generando un mondo sotteso e gioioso oltre il limite del tempo.

Prof.Gianluigi Guarneri